Posts tagged ‘acqua’

GRISSINI AI POMODORI SECCHI

_MG_9859

Ingredienti:

250 gr. di Farina
160 gr. di Acqua
5 gr. di Sale
25 gr. di Olio Extravergine di Oliva
1 cucchiaino di Malto di Riso
90 gr. di Lievito Madre
50 gr. di Pomodori Secchi
Farina di Semola per finire i grissini

Esecuzione:

In una ciotola mescolare la farina, il lievito, l’olio, il malto, l’acqua ed i pomodori secchi tritati, lasciar lievitare per almeno tre ore nel forno con la luce accesa.

IMG_9851

Fare le pieghe a tre con l’impasto e tagliarlo a fette con cui si formeranno i grissini e passarli nella farina di semola.
Posizionare i grissini sulla teglia del forno coperta di carta forno, lasciar lievitare un’ ora circa quindi cuocere a 200° per circa 15 minuti.

IMG_9853

17 settembre 2013 at 4:26 PM 12 commenti

PIZZA CON 24 ORE DI LIEVITAZIONE

Ho aperto il Blog di Fables de Sucre ho visto questa pizza e la spiegazione dettagliatissima per farla a mano… visto che non ho la planetaria… ho voluto provare ed il risultato è ottimo!!!

IMG_9833

Ingredienti per una teglia del forno:

150gr di Pasta madre rinfrescata
350 gr di Farina 0
150 gr di Manitoba
350 gr di Acqua
1 cucchiaino di malto di riso
2 cucchiai di Olio Extravergine di Oliva
1 cucchiaio di sale
Per la farcitura:
q.b. di Passata di pomodoro
1 mozzarella tagliata a pezzettini

Esecuzione:
Ho impastato le farine, il lievito, il malto, l’acqua,

_MG_9611

ed ho lavorato per una decina di minuti finchè l’impasto non è diventato liscio ed omogeneo; ho aggiunto l’olio e il sale. L’ho lasciato riposare una mezz’ora direttamente nella ciotola coprendo con un canovaccio, l’ho messo sul piano di lavoro, ed ho fatto fare al mio impasto due giri di pieghe a tre cioè: ho steso l’impasto sul piano infarinato cercando di farne un quadrato, ho diviso idealmente l’impasto in tre parti uguali, ed ho piegato le parti laterali su quella centrale sovrapponendole. Sul rettangolo ottenuto, ho fatto la stessa cosa, l’ho girato sottosopra per tenere la falda della piega sotto, ed ho arrotondato tutto per poi metterlo in una ciotola unta d’olio coperta da pellicola. L’ho messo in frigorifero per almeno 24 ore, comunque lo preparo sempre il giorno prima per cuocere il successivo.

_MG_9614

Il giorno dopo ho tolto la ciotola dal frigo e l’ho lasciata a temperatura ambiente un paio d’ore. Ho messo la carta forno nella teglia del forno, ho versato l’impasto lievitato e con le mani leggermente unte, l’ho steso delicatamente. Ho acceso la luce del forno ed ho messo la teglia all’interno per lasciarlo lievitare finchè non è raddoppiato (circa 4 ore).

_MG_9826

Ho acceso il forno a 200°C statico, e mentre la temperatura è salita ho farcito la pizza con la sola salsa di pomodoro che ho salato e condito con l’origano. Ho schiacciato la mozzarella con lo schiacciapatate e l’ho messa da parte. A temperatura raggiunta, ho infornato per dieci minuti, poi ho abbassato la temperatura a 180 ed ho lasciato cuocere altri dieci minuti. Ho aperto il forno, cosparso la mozzarella ed ho lasciato altri dieci minuti fino a che non si è sciolta ed è diventata appena dorata.

IMG_9832

9 settembre 2013 at 7:46 am 11 commenti

PASTA CON LE NOCI

Queste pappardelle le preparava sempre la mia nonna paterna per la Vigilia di Natale, è sempre stato un piatto della tradizione della mia famiglia e da quando la mia nonna è morta non avevo mai provato a farle… non credevo di riuscire a farle con lo stesso sapore che ricordavo invece… sono venute molto buone!!!

IMG_7287

Ingredienti:

Pappardelle
Noci
Pane grattugiato
Parmigiano Reggiano
Acqua
Sale

Esecuzione:

Nel bicchiere del frullatore versare una manciata di pane grattugiato e bagnarlo con l’acqua bollente.
Aggiungere una manciata di parmigiano reggiano e circa 500 gr. di noci, il sale e frullare il tutto aggiungendo poco a poco acqua bollente finchè non si formerà una crema densa.
Assaggiare ed aggiungere il sale a piacere.

IMG_7282

Lasciar riposare anche un’ora in modo che si insaporisca bene.
Cuocere le pappardelle in abbondante acqua, scolarle con un attrezzo tipo ragno in modo da non scolare troppo, versarle in una ciotola con il sugo di noci e mescolare.
Se sono troppo asciutte bagnarle con l’acqua di cottura delle pappardelle.
Servire ben calde.

IMG_7284

18 gennaio 2013 at 6:25 PM 37 commenti


Visitatori

  • 92.165 Visite

Categorie

Articoli recenti

Vista anche Viviltaro.it

Faccio parte dell’Associazione La Trottola

Premio Versatile Blogger Award 2013

Premio Blog 100% Affidabile

Premio Versatile Blogger

Premio Reality

Premio Simplicity

Premio Sunshine Award

Wonderful Team Member Readership Award

Premio Liebster Award

Premio Amicizia Blogger

Calendario

gennaio: 2022
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Blog che seguo


Mandalasalad

Corsi di Cucina - Cooking Classes

Verde-natura

Un mondo più verde è un mondo migliore

La cucina glutenfree

Ricette naturalmente senza glutine.

fornellidisalvataggio

cucinare con amore (anche senza latte) e condividerlo con gioia

Una Tavola per Tutti

Piccolo diario culinario

Spirito di Patata

per gli amanti della cucina e del buon umore

Jihye Coffee

Semplici idee per cucinare

Amaranto

chicchi di cucina veg

Maura Bozzali

La mia rivoluzione "veggie" in cucina

IlmondodiTruzzi

Ringraziando MadreGaia

The Cooking Ovation

--- FOOD FOR HAPPYNESS --

greenwellnessblog

Il massimo a cui tu puoi aspirare, non è uguagliare qualcuno, ma superare te stesso . . .

VeghisSimo

Piatti felici

Naturalborncooks

Naturale come mangiare

Tilia Tarrare

I love food but I hate what happens to it in our society

veggiechoice.wordpress.com/

Cucina vegana e (una volta) vegetariana.

burroenoci

Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene. (Virginia Woolf)

Grembiule da cucina

Cucina semplice, per tutti i gusti

Obiettivo Cibo

Ricette vegane per onnivori curiosi

Piatti solo V

Inizio di un'avventura vegana

imitandosimpara - la "pasticcioneria"

Il mio quaderno di cucina per emulazione

la tana del riccio

..with my own two hands..

F4OD

Spadellamenti Lussemburghesi

Natura e Mente in Cucina

Ricette Naturali

In Cucina Con Marina: piatti vegan e racconti

Tutto ciò che viene dalla mia cucina è cresciuto nel cuore (Paul Eluard)

cerchiodellegolosita'

Un blog.... Goloso